21 Nov

LA CADUTA DELL’IMPERO.

Con la pistola puntata alla fronte stai pensando che fare:sparo o continuo a vivere?Decisione difficile,senza ombra di dubbia. Perchè la prima ipotesi è quella più razionale,ricapitolando: non hai più un lavoro,non hai più una moglie e ,cosa non da poco credimi,hai anche ucciso tre potenti sgherri di una nota famiglia di mafiosi. Non sembrano tipi da lasciar passare queste cose,sai come è..no?Però…Però, l’aver eliminato quei tre criminali ti ha anche dato un sorta di scossa ,dio solo sa cosa ti ha dato,quindi stai anche pensando che sicuramente te ne andrai,ma allora perché non in bello stile?Andando direttamente a casa del vecchiaccio di merda che da troppo tempo spadroneggia in città .Morire combattendo, tanto quando la cerchi la morte,come tutte le femmine, non si fa mai trovare.

1

“Questo è tutto mio,tutto. Da oltre 45 anni,quanto tempo. Ho visto generazioni,mode,contestazioni…No,queste le ho viste di sfuggita solo in televisione.Perchè questo paese è pacifico,si vive bene.. Vero signor sindaco?”Domanda il vecchio Boss Don Vittorio Caruso

“Certamente,si vive tutti bene a qui. Tutti bene: c’è il mare,il sole. Che volete di più?”

“C’è pure tanta sicurezza, non c’è criminalità”Interviene il maresciallo Mancuso

“C’è sicurezza perché noi vogliamo che vi sia pace per tutti, la gente tranquilla deve stare.In casa,al bar,dove le pare.Noi,così possiamo lavorare tranquillamente, non vi pare?”Chiede il vecchio boss ai due uomini che fanno si con la testa.

“Un impero,ho costruito un impero. Da solo,bè proprio da solo no,anzi…Ringrazio sentitamente lo Stato nella figura del sindaco LaRussa e le forze dell’ordine,nella figura del maresciallo. Che posso volere di più:ho la terra , tre figli maschi che mi hanno riempito di nipoti,qualcuno persino legittimo,non voglio niente di più..”

“Magari,che ne so?Allargare le terre,prendersi nuovi territori,riformare l’organizzazione che è troppo giurassica,più che uomini mi pare di avere a che fare con dinosauri”Interviene il giovane Aldo Caruso,uno dei nipoti. Impaziente di aver in mano lui il potere,passa la vita a far spacconate,tormentare i più deboli,molestare ragazzine,sniffare droga.Insomma proprio un bel giovane moderno,non trovate?

“Allargare le terre?E che cazzo ce ne frega a noi?Abbiamo il porto tutto per noi,facciamo traffici di armi e droga,mo ti sei messo pure a trafficare in africani

“Albanesi”

“Che minchia son sempre stranieri che nulla hanno a che fare con il nostro bel paese”

“Giusto” dicono applaudendo forte il sindaco e il maresciallo

“Loro son il futuro delle nostre imprese,manodopera da schiavizzare senza aver grossi problemi. Come vedi il mio ramo funziona bene,no?

“Funziona ,funziona. Però non voglio iniziare guerre con altre famiglie,proprio oggi che è il family day!

“Bè,nonno..Forse oggi celebrano un altro tipo di famiglia rispetto al nostro.. un tipo assai peggiore!”

“Che minchia dici?Che cosa dice questo ragazzo?L’avete capito voi?Ci vuole un dizionario per lui!”

“Niente , tu fai come vuoi. Io ho dei progetti ben chiari in testa e farò come cazzo mi pare.Ormai sei vecchio,superato,posso eliminarti quando voglio anche ora..”Non finisce perché un colpo di pistola gli fa saltare la testa

“Oh,cazzo..ma che ha combinato!”Grida il maresciallo Mancuso

“Niente. niente. Piccoli incidenti di famiglia,capitano. Poi mio figlio Michele ne ha altri quattro di figli, non penso che si debba lamentare per questa cosa. Ha una bocca in meno da sfamare.

2

Il paese è sotto il loro dominio da tantissimo tempo. La gente vive rassegnata a subire le angherie di questi malviventi,ormai abbandonata a un destino di sudditanza totale. Tutto è controllato con mano pesante e violenta dalla famiglia di Don Vittorio,che si è costruito il suo regno,il suo Impero come lo chiama lui e da anni vive sereno e potente. Re di una terra infetta dalla corruzione,dalla violenza e terrore.

3

La corriera scarica un solo passeggero,La gente seduta fuori dalle case e dal bar lo osserva incuriosita,di solito non passano mai da qui i forestieri.Seguono con lo sguardo la direzione che prende l’uomo.

Appena arrivato a metà della piazza, una banda di ragazzini sul motorino gli sfreccia vicinissima ,uno di loro gli tira uno scappellotto e ride andandosene.L’uomo si tocca lentamente la testa e poi si accende con tranquillità un sigaro.

4

All’interno della pizzeria da Salvo si ritrovano tutti i ragazzini agli ordini del più giovane dei Mancuso. Sono giovani spacconi e cretini che rompono da tempo i coglioni a tutti i cittadini. Si dan arie da grandi,da banditelli, ma in realtà son poco più che semplici corrieri.

L’uomo entra e si ferma davanti all’uscita

“Salve ragazzi,scusate se vi disturbo mentre vomitate merda da quella vostra bocca del cazzo,ma mi sapreste dire chi mi ha dato uno schiaffo”

Un forte peto e una risata generale son le uniche risposte che ottiene.

“Uhm..non male,bella come risposta..ma non mi basta.su:chi è stato?”

“Oh,ma che minchia vuoi?Te ne vai,prima che ti spacchiamo il culo?”Urla il capetto

L’uomo afferra per la gola uno dei ragazzini e gli spezza il collo,poi estrae al volo due pistole e con quelle comincia a sparare contro la banda.Il locale si riempie di sangue e cervelli,(bè questo è un po’ difficile trattandosi di giovani malavitosi e tendenti alla destra).Poi si avvicina al capetto,un nipote del Boss. Egli è ancora vivo,ma ferito gravemente. Lo rimette in piedi e trascinandolo per un’orecchia lo porta in mezzo alla piazza di modo che tutti vedano

“Chiama un ambulanza,per favore…chiamala,non vedi che sto morendo”Il giovane frigna ad alta voce. L’uomo si inginocchia accende una sigaretta e gli soffia il fumo in faccia.

“Lui è il primo,poi tocca agli altri”Urla lo straniero

Il ragazzino alle sue spalle urla e piange ,e con immensa fatica si rialza,traffica all’interno del giubbotto per trovare un’arma. La trova ,una piccola pistola,prende la mira,(almeno ci tenta).Uno sparo rompe il silenzio.L’uomo si gira per guardare cosa è successo.

Sul selciato il cadavere decapitato del ragazzino.

“Mo mi hai pagato il conto”Urla il pizzaiolo entrando nel negozio accarezzando il suo fucile.

5

“Hai ucciso mio figlio,padre, hai ammazzato il mio aldo!!”La voce è rotta dalla rabbia e dal dolore. Michele Caruso è addolorato per l’omicidio del suo figliolo.

“Miii.. che sarà mai!Pure a Giuseppe uccisi un figlio..

“Due”Corregge il figlio maggiore di Don Vittorio,Giuseppe.

“Due?Minchia son proprio invecchiato,una volta ricordavo benissimo quante persone ammazzavo. Appunto,due figli, gli ammazzai e lui forse sta facendo ste sceneggiate ,questo casino come fai tu?No. Per questo lui e i suoi figli saranno i prossimi capi di questo mio Impero.”

Michele se ne va sbattendo la porta rumorosamente.

Dopo poco entra il maresciallo

“Don Vittorio, c’è una brutta notizia…”

“Che è tornato in vita quel cornutazzo di Aldo?”

“No,no…è stato ucciso l’altro suo nipote:Alex”

“Come?????”Strilla Giuseppe capendo che si tratta di suo figlio.

Anche il vecchio boss si dimostra amereggiato.

6

“Venga con me,presto. Starà al sicuro, mi segua”La donna afferra la mano dello sconosciuto che ha eliminato la banda di Alex,

“Ti cercheranno e ti ammazzeranno,per questo devi nasconderti.Ti porto nel vecchio ovile.Non ci va mai nessuno,verrò a trovarti e a portarti da mangiare.Te lo meriti , non sai da quanto tempo aspettavo un’occasione simile. Siamo schiavi :maltrattati e sfruttati da questa gentaglia . Mio marito tentò di ribellarsi,ma lo uccisero. Tu sei la nostra unica speranza”

Arrivati all’ovile l’uomo si sdraia e cerca di riposare,ma la donna colta da crisi isterica e mistica si mette a urlare il nome del marito morto e a dargli ordini come ad esempio :ho lavato il pavimento,stai seduto sul divano.

Per zittirla l’uomo è costretto a sbattergli in bocca il suo pene

Tempo dopo verrà a sapere che la donna in realtà era la ninfomane del paese e che a tutti i maschi del villaggio era capitata la stessa sua avventura.

7

Arrivati in pizzeria il maresciallo,don Vittorio e suo figlio Giuseppe trovano un bagno di sangue.L’unico sopravissuto è solo il pizzaiolo:Salvo. Un giovane che ha tentato la fortuna nel mondo dello spettacolo e poi è tornato al paesello.

“Vi giuro,don Vittorio,ve lo giuro ..Mi son battuto come un leone per difendere vostro nipote e i suoi amici. Lo sapevate quanto bene volevo a vostro nipote,no?”

“Certo,certo..Come un leone,hai detto?

“Si,come un leone”

“No..è che…Guarda un po’ la vita come è strana:pure io ho un leone.lo sai?

“Davvero?Vivo?”

“No,tengo la testa di un leone. Una bella testa..Vai ,vai che te la faccio vedere se vuoi?

“Vado dove?”

“A casa mia. Ecco , non vedi:è arrivato Ruggero”

Ruggero è il killer più sadico e feroce della famiglia.Muto,per sua scelta, non ha altri interessi nella vita che la tortura. Conosce tutte le tecniche più crudeli.

“No…Aspetti,don Vittorio…la prego..le ho detto che ho cercato…

“Si,hai cercato di fregarmi.Però sei cretino. Ancora non lo sai che ci son le telecamere della banca che danno anche sulla piazza,sei venuto bene in video.Bravo”

Il ragazzo urlante viene trascinato sulla macchina

“Mi raccomando,voglio il filmato”Oridina Giuseppe ,figlio di Don Vittorio

“Oh,certo,che musica metto d’alessio va bene?O preferisce gli Stayer?

“No,quale musica..devo sentire tutte le sue urla”

Salvo cerca di scappare ,ma non ci riesce.

8

Giuseppe si masturba guardando la feroce tortura imposta da Ruggero al povero Salvo.

L’uomo è arrapatissimo,solo così riesce ad eccitarsi. Mentre è al massimo sente una canna di pistola contro la tempia

“Sei una merda schifosa,solo così ti ecciti,vero?”Gli dice suo fratello Michele

“Che cazzo vuoi?Mi hai interrotto sul più bello,lo sai che amo lo scorticamento?

“Certo,come so che nessuno dei tuoi tre figli era tuo?No?”

“Bastardo,mo ti spacco il culo”

Ma l’imbecille Giuseppe non riesce a fare nulla .Michele gli spara al cazzo,che esplode in un festival di sangue ,(altro che il festival di sanremo), dopodichè gli versa una bottiglietta di acido in bocca. Poi esce,contento..fischiettando.

9

“Passavo qui per caso , ho notato una figura muoversi cosi son venuta a vedere chi c’era.Non si preoccupi ,io son una dottoressa e posso darle una mano se ne ha bisogno”Dice la donna allo sconosciuto vendicatore.

“Bè,se proprio vuole darmi una mano”

“E non solo quella” Dice la donna spogliandosi

Dopo la vedova,la dottoressa è un altro personaggio della ninfomane del paese.

10

“Sospettiamo di Michele. Una vendetta ,dopotutto ha ucciso suo fratello.”

Dice il maresciallo,anche il cardinale- grandissimo amico di famiglia accorso per dar sostegno morale al vecchio boss- e il sindaco son delle stessa idea.

“Michele,Michele..ma nemmeno l’ intenditore può fare quello.. Sapete il famoso spot,quello del whisky”

“Vittorio,Vittorio su via perché rincoglionirsi così,perché dire queste imbecillità da grande testa di cazzo quale sei,oh caro coglione?”Lo sgrida il cardinale

“Ehi,ma come cazzo ti permetti di dirmi queste cose?”

“Non sono io che te le dico,Vittorio,ma è dio che parla attraverso la mia bocca”

“Ah,se è così…”

Con questa scusa è da 30 anni che il cardinale lo insulta pesantemente in tutte le situazioni possibili e immaginabili.

PARTE SECONDA.

1

Alla mattina la gente del villaggio ha la sorpresa di trovare 3 cadaveri impiccati,i figli di Michele. Un chiaro messaggio di Don Vittorio,a chi non è dato saperlo,però come messaggio è abbastanza forte

2

Michele scappa sulle montagne alla ricerca di un nascondiglio sicuro. Egli è disperato,ma a un certo momento vede una suora entrare in una sorta di ovile.Michele la segue ed entra ,trovando la suora che pratica uno smorzacandela violentissimo a uno sconosciuto che risulta totalmente stravolto.

“Ma sorella…”

“Sto portando la lieta novella a questa anima in pena”

“Alla faccia della buona novella!”

“Abbattila ,abbattila”mormora lo straniero.

3

In casa di Don Vittorio si tiene una riunione segreta. Ci sono gli altri suoi figli:Francesco,un grassone viscido e pervertito puttaniere , e Vittorio jr il manager di casa.C’è Ruggero , il maresciallo con i suoi agenti e il cardinale,che non c’entra un cazzo ma è venuto solo per il gusto di offendere il boss “per bocca di dio”

Decidono di dar la caccia a Michele e al presunto e misterioso sconosciuto.

4

“Mi è arrivata notizia che si trova nel vecchio ovile disabitato”Dice il cardinale a Francesco

“Davvero?”

“Si,secondo me ti conviene andare tu a eliminare Michele. Così tuo padre non ti crederà più un puttaniere da poco”

“Davvero?”

“Certo e ora batti un cinque,bella di padella fratello..vai con dio!”

5

Sbuffando per lo sforzo Francesco arriva all’ovile. Pistola in pugno e fiatone da battaglia irrompe dentro il posto. Con sua immensa sorpresa ci trova solo una sprovveduta pastorella .

“Oh,la prego banditone cattivone , non mi faccia del male!Mi denudo e non ci pensiamo più!”Dice lei denudandosi ,così per sport e anche perché la figa attira sempre l’attenzione del pubblico meno pensoso.

La donna con due capriole è subito addosso a Francesco e lo rinchiude in una stretta letale fra le sue cosce ,praticando quello che su el-ladies.com è classificato come un brutal face sitting .Francesco muore facendo una bella citazione musicale..con la visione della figa da vicino!

6

Michele indica allo sconosciuto i punti chiave dove si ritrovano gli uomini di suo padre Una vecchia cascina per le riunioni, un ristorante-bar per le bisbocce notturne e infine la casa stessa del padre.

Decidono di assalirle

Mentre però stanno cercando di entrare all’interno della cascina , vengono investiti da due forti fari

“Arrendetevi,carabinieri..su da bravi,alzate le mani ..che così vi vediamo meglio come bersaglio..Fuoco!!”

Un inferno apocalittico di pallottole si abbatte sui due che :un po’ zigzagando, un po’per culo e tanto perché i protagonisti di sta storia si salvano.

Michele spara contro i fari rompendoli e poi prendendo la mira colpisce a morte due carabinieri

Lo sconosciuto prende due candelotti di dinamite ,rubati nella cava del paese , e con quelle spalma la merda in faccia alle forze dell’ordine decimandole

Si salva il maresciallo e un altro carabiniere ,che scappano spaventati.

Nella cascina non c’è nessuno e loro ,così per sfizio e anche perché fa figo allontanarsi con dietro lo scenario spettacolare di un maestoso incendio,bruciano la cascina.

7

Al ristorante ci son tutti gli scagnozzi del boss,qualche nipote e sgherri vari. Discutono animatamente,gridacchiano cazzate immani e insomma si comportano da beoti quale sono.

Lo sconosciuto entra con passo calmo e sguardo stile Maurizio Merli,non proprio sveglissimo però incazzoso,si guarda intorno e si accende una sigaretta

Tutti gli uomini son fermi pronti a estrarre le pistole. Lui continua a fumare poi butta per terra la cicca e contemporaneamente estrae due uzi.Prima che la cicca raggiunga il pavimento i mascalzoni son falciati e trucidati dalle pallottole

8

“Che minchia succede?”Si infuria il vecchio boss,ormai sa che il suo impero scricchiola di brutto

“Non lo so,ma temo che sta volta le cose si mettono male”Mormora il maresciallo Mancuso.

“Io solo il sindaco so fare,che diamine farò..”

“Sei il solito testa di cazzo,coglione,merdone,”Dice il cardinale ridendo sotto i baffi

“Ah,cardinale..Dimenticavo,prenda su prenda. Legga”Dice Don Vittorio

“Cosa è?”

“Un documento di sbattesimo.Quindi lei e il suo superiore da oggi dovrete piantarla di rompermi le palle con i vostri insulti,ok?”

“Ah..bè..si..”

“Anzi,segua Ruggero che ha qualcosa da mostrarle”

“Da mostrarmi..ed..ehm, ed è bello?”

“Oh certo,certo..le piacerà vada”

“Bè,allora vado…devo proprio oppure..”

“No vada vada”

Ruggero afferra il cardinale e lo porta nella sua stanza delle torture.

Dopo un po’ si sente il cardinale urlare e bestemmiare epicamente.

9

Michele e lo sconosciuto arrivano nella casa del vecchio boss.

Pronti allo scontro finale

10

Entrati per la terrazza si dirigono verso le scale che conducono allo studio del vecchio boss.

Qui imbattono nel sindaco

“Signori cari,miei amati concittadini..”

“Non abito qui e non ti ho votato”dice lo sconosciuto sparandogli dritto in testa.

Subito accorrono Vittorio Jr e il maresciallo Mancuso,armati fino ai denti. In un tripudio di spari alla cazzo di cane ,ma che fanno molto pulp i nostri si danno battaglia .Alla fine il maresciallo viene colpito mortalmente e precipitando dalle scale finisce per infilzarsi su una scultura messa li tanto per creare la scena.

Vittorio jr cade morto anche lui.

Ormai non c’è più nessuno a bloccarli,salgono le scale e si dirigono verso lo studio. Appena entrano trovano al centro della sala il vecchio boss in ginocchio

“Vi prego,non ammazzatemi..vi prego”Piagnucola il vecchio

Michele avanza verso il padre e non si accorge che dietro la porta c’è Ruggero che sferra un violento colpo d’ascia alla testa del giovane uccidendolo.

“Siiiiiiiiii!!!!!!!ahaahahaahaah!!!siiiiiiii”esulta il vecchio boss.

Lo sconosciuto prende un candelotto di dinamite lo accende e poi dopo aver atterrato con due calci in faccia Ruggero,gli sfila i pantaloni e gli infila nel culo il candelotto poi si ripara dietro alla scrivania,rovesciandola

“Oh,merda” dice Ruggero,(il quale rammentiamo non ha mai parlato in vita sua),poi finisce dilaniato dall’espolosione.

Il vecchio boss è finito per terra.

“Il mio impero..è crollato!”Singhiozza

Lo sconosciuto si alza prende un fucile a canne mozze e spara in testa al boss.

Poi si allontana silenziosamente

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: